RADIO2SPACE by PrimaLuceLab

Creiamo i più avanzati e convenienti radiotelescopi e sistemi d’antenna per stazioni di terra per Radioastronomia e Space Situational Awareness.

Grazie a un brillante staff di ingegneri, sviluppiamo tecnologie che consentono l’utilizzo di antenne compatte per catturare segnali radio anche molto deboli in arrivo dallo Spazio. In questo modo offriamo tecnologie professionali al mondo dell’istruzione (scuole, università, musei scientifici) e della ricerca (istituti scientifici, agenzie spaziali) ad un prezzo accessibile. Effettuiamo progettazione, integrazione, test e fornitura!

 

 

L’azienda innovativa

I radiotelescopi e i sistemi d’antenna per stazioni di terra Radio2Space sono gli strumenti innovativi progettati, sviluppati e prodotti da PrimaLuceLab SpA, l’azienda italiana fondata nel 2013 dagli imprenditori Filippo Bradaschia e Omar Cauz per portare sul mercato soluzioni innovative per l’esplorazione dello spazio. La società ha avviato lo sviluppo al Polo Scientifico di Pordenone “Andrea Galvani” e nel 2017 si è trasferita nella nuova e più ampia sede per costruire i grandi strumenti. Oggi il team è composto da 12 persone e ha sede a Porcia (PN) con laboratorio, magazzino e officina.

 

Radiotelescopi Radio2Space da PrimaLuceLab, l'azienda innovativa

 

Una storia di innovazioni

I radiotelescopi Radio2Space sono stati presentati nel 2014 con il lancio del modello SPIDER 230C, il primo radiotelescopio compatto al mondo che consente agli astrofili di scoprire l’affascinante mondo della radioastronomia. Nel 2016 abbiamo presentato SPIDER 300A, il primo radiotelescopio chiavi in mano sviluppato per portare le tecnologie professionali della radioastronomia alla portata di scuole e università. Nel 2017 abbiamo lanciato SPIDER 500A, il radiotelescopio da 5 metri progettato per rendere la radioastronomia professionale accessibile a tutti. Nel 2019 abbiamo presentato INTREPID, la prima linea di sistemi d’antenna per stazioni di terra appositamente sviluppata per rendere accessibile le applicazioni di space situational awareness.

 

Radiotelescopi Radio2Space da PrimaLuceLab, una storia di innovazioni

 

I radiotelescopi e i sistemi d’antenna per stazioni di terra Radio2Space nel mondo

I radiotelescopi e i sistemi d’antenna per stazioni di terra Radio2Space di PrimaLuceLab sono già utilizzati da scuole, università, istituzioni e agenzie in tutto il mondo: dall’Europa all’Africa, dalle Americhe all’Asia. A partire dal 2015 sono stati presentati nei più importanti eventi astronomici e spaziali come American Astronomical Meeting, International Astronomical Union, SpaceCom e Space Tech Expo.

 

PrimaLuceLab Radio2Space about us

Traguardi

Cortesia NRAO/AUI

1937

Dopo la scoperta di Karl Jansky delle onde radio provenienti dalla Via Lattea, Grote Reber costruisce il primo radiotelescopio con antenna parabolica.

 

1951

Ewen e Purcell all’università di Harvard rilevano l’emissione di 21 cm (1420,4 MHz) dell’idrogeno neutro. I loro dati sono confermati dagli astronomi olandesi Muller e Oort e da Christiansen e Hindman in Australia.

 

1958

Il Jet Propulsion Laboratory distribuisce stazioni radio portatili per il tracciamento e riceve telemetria da Explorer 1, il primo satellite statunitense. Nello stesso anno viene istituita ufficialmente la NASA.

 

1960

Frank D. Drake, radioastronomo presso il National Radio Astronomy Observatory (NRAO) di Green Bank, effettua il primo tentativo dell’umanità di rilevare trasmissioni radio interstellari: Project Ozma, la base del futuro SETI.

 

1969

SPIDER è il nome del primo LEM (Lunar Excursion Module) che vola nello spazio con gli astronauti durante la missione Apollo 9.

 

1980

Viene inaugurato il radiotelescopio Very Large Array (VLA), composto da ventisette radiotelescopi da 25 metri dispiegati in un array a forma di Y. È la più grande configurazione di radiotelescopi al mondo.

 

1993

International Union of Radio Science (URSI) istituisce un gruppo per avviare uno sforzo a livello mondiale per sviluppare gli obiettivi scientifici il radiotelescopio di prossima generazione: lo SKA.

 

2011

La Cina inizia la costruzione del Five-hundred-meter Aperture Spherical radio Telescope (FAST), il più grande radiotelescopio a piena apertura al mondo. FAST avrà la prima luce nel 2016.

 

2013

Il primo al mondo, SPIDER 230C è il primo sistema completo progettato per convertire una montatura equatoriale da telescopi in un radiotelescopio compatto.

 

2017

I radiotelescopi avanzati SPIDER 300A e professionali SPIDER 500A per radioastronomia offrono tecnologia di livello professionale al mondo dell’educazione (scuole, università, musei) e della ricerca (istituti scientifici, agenzie spaziali) ad un prezzo accessibile.

 

2019

INTREPID è la prima linea di sistemi d’antenna per stazioni di terra dal prezzo contenuto progettati per la comunicazione satellitare.

 

2020

Presentiamo la prossima sfida, sviluppare il primo sistema conveniente di radiointerferometria per radioastronomia con i radiotelescopi SPIDER!

 

2023

Presentiamo i radiotelescopi SPIDER MarkII, i più avanzati strumenti da 3 metri e 5 metri di diametro mai sviluppati che permettono a tutti di fare vera radioastronomia!

Puoi essere il primo a conoscere le ultime notizie su radiotelescopi e sistemi d’antenna per stazioni di terra per Radioastronomia e Space Situational Awareness.

    I consent to the processing of my personal data for the purposes indicated in the Privacy Policy